Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

VIA DI QUA!

VIA DI QUA!

di Henri Meunier

illustrazioni di Nathalie Choux

Jaca Book, 2021

a partire da 4 anni

Un parco color senape in una città qualunque è pieno di cittadini, e tutti sono impegnati a fare qualcosa: c’è chi gioca, chi corre, chi si rilassa, chi passeggia e chi lavora a maglia.

In mezzo al color senape e ai bambini (che hanno una delicata sfumatura di rosa) spicca il colore più scuro di una signora. Quel colore non passa inosservato nemmeno ad un agente con il petto pieno di medaglie e i baffi all’insù, che le chiede i documenti.

La signora li ha dimenticati a casa, così quell’uomo le abbaia: “SENZA CARTA D’IDENTITA’, VIA DI QUA!” e la fa salire sul cellulare additandola come “straniera”.

Poco distante un gatto verde ha visto tutta la scena.

Un gatto verde? E’ un colore strano per un gatto e (ovviamente) non ha la carta d’identità, quindi VIA DI QUA! Anche il gatto viene caricato sul furgone, e persino un uccello molto colorato fa la stessa fine, nemmeno lui ha i documenti.

VIA DI QUA!

Dopo tutti questi arresti Un bambino che poco prima stava giocando nel parco si ribella ed entra nel furgone anche lui, ormai nel parco non è rimasto più nessuno!

L’agente sfoggia molte medaglie sul petto, ma è solo in grado di eseguire gli ordini e non sa fare altro che buttare nel furgone tutto quello che secondo lui è “straniero”, non si ferma davanti a nulla, nemmeno quando fa un torto anche a se stesso!

Un racconto in corsivo surreale, semplice e intramontabile che ha quasi vent’anni, ma che (purtroppo) è ancora molto attuale, ristampato finalmente da Jaca Book.

Pochi colori ma tante idee: senza carta d’identità non si hanno diritti ma, a pensarci bene, nemmeno il sole ha la carta d’identità… e chi è più straniero di lui?

Il libro perfetto per parlare di diritti e diversità ai più piccoli.

Insieme al testo troverete anche uno stralcio della Dichiarazione Universale dei Diritti Dell’Uomo:

“Ogni persona ha il diritto di circolare liberamente e di scegliere la propria residenza all’interno di uno Stato. Qualunque persona ha il diritto di lasciare qualunque paese, ivi compreso il proprio, e di potervi ritornare”.

H!

www.jacabook.it/

(immagine: la copertina del libro)

INSTAGRAM: instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.