Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

Ultima fermata per il Renna express

“Ultima fermata per il Renna express”

di Maudie Powell-Tuck

illustrazioni di Karl James Mountford

Sassi Junior, 2017

(4 – 5 anni)

Mia ha scritto un biglietto di Natale per suo papà, purtroppo lui e lontano e la mamma dice a Mia che se spedirà il biglietto non arriverà in tempo.

Accidenti.

Mia è davvero delusa fino a quando si accorge di una cassetta postale diversa dalle altre: è tutta rossa, non ha la fessura per infilare le lettere, c’è solo una porta con la scritta RENNA EXPRESS.

Mia decide di entrare.

Viene accolta da una signora che le consegna una carota e le dice di sbrigarsi: la sua renna sta aspettando! Effettivamente fuori dalla porticina una renna c’è, è una renna magica che si alza in subito in volo con Mia (e il suo biglietto). La bambina capisce che la renna la sta portando da suo papà, ma intanto si gode il panorama: città bellissime, mare blu e montagne innevate.

E’ un viaggio fantastico il suo durante il quale incontra anche altre renne con altri bambini che stanno raggiungendo persone lontane… ma è tutto vero? Oppure è stato un sogno? Un desiderio di Natale?

A Natale si sente di più la lontananza delle persone care, le feste sono brave a sottolineare l’assenza, così Mia trova un sistema tutto suo (tutto magico) per andare a trovare il suo papà che lavora lontano e recapitargli in tempo i suoi auguri.

La fantasia non ha limiti di spazio e una cassetta delle lettere può trasformarsi in un passaggio incantato e una renna può diventare un mezzo di trasporto ideale per raggiungere chi non può tornare a casa per Natale.

Un delizioso libro dalle illustrazioni naif, con qualche finestrella da aprire per spostarsi dalla realtà alla fantasia, un racconto per sentire più vicine le persone che non possono raggiungerci durante le feste.

Una storia perfetta per comprendere che la lontananza è solo geografica.

H!

www.sassijunior.com/it/

(immagine: la copertina del libro)

INSTAGRAM: instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.