Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

Storia del coniglietto che aveva smarrito la gentilezza

“Storia del coniglietto che aveva smarrito la gentilezza”

di Valeria Angela Pisi

Giovanelli Edizioni, 2019

(6 – 7 anni)

Si può perdere la gentilezza?

E se la gentilezza fosse una minuscola ampolla trasparente che scappa fuori dal corpo insieme ad uno starnuto?

Questo è quello che succede a Piccolo Coniglietto (il più piccolo di sei fratelli), che un giorno in cui è molto arrabbiato, starnutisce la sua gentilezza in gelateria e la piccola ampolla viene catapultata in mezzo al pistacchio.

Per fortuna la gentilezza di Piccolo Coniglietto finisce nel gelato di una compagna di scuola, Leprotta, che intenerita da quella fragile ampolla decide di riportarla al suo amico.

Intanto Piccolo Coniglietto, che era già arrabbiato, senza la sua gentilezza diventa ancora più nervoso: risponde male alla mamma, è antipatico con i suoi fratelli ed è convinto che tutti siano arrabbiati con lui. E’ così arrabbiato che vuole essere lasciato solo anche quando Leprotta gli fa visita.

Riuscirà Leprotta a restituire la gentilezza a Piccolo Coniglietto?

Anche i bambini si arrabbiano e la loro rabbia spesso è ingestibile se non si è preparati ad affrontarla. Sgridare il bambino non serve, bisogna fargli capire che la gentilezza esiste e, forse, in qual momento è assente per qualche motivo che non dipende da loro.

Piccolo Coniglietto è arrabbiato e quando perde la gentilezza si sente ancora più arrabbiato, ma la mamma lo ascolta, cerca di capire e poi lo invita a chiedere scusa.

Un piccolo libro con un grande significato. da leggere ad alta voce o da soli a partire dai 6 anni.

H!

www.giovanelliedizioni.it

(immagine: la copertina del libro)

IL BLOG: www.ilrosicchialibri.it

INSTAGRAM: instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.