Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

SGRUNT!

SGRUNT!

di Daniele Movarelli e Alice Coppini

Sinnos, 2021

a partire da 7 anni

Il signor Sgrunt è un uomo burbero.

Il Signor Sgrunt si è meritato il suo soprannome perché risponde SGRUNT! a qualsiasi domanda.

Il signor Sgrunt vive a Monte Quiete, dove (come suggerisce il nome) non succede mai niente.

Anche Giustino, un bambino con i capelli rossi e un grosso paio di occhiali, vive a Monte Quiete, ed è l’unico che riesce a comunicare con il signor Sgrunt (l’unico di 345 abitanti!).

In paese dicono che Sgrunt è burbero perché ha un passato da pirata, come testimoniano la benda che indossa sull’occhio destro e la sua gamba di legno. E poi dicono che da quando c’è lui spariscono i gatti…

Ma Giustino immagina che sulle navi pirata la vita è rude e pensa che un po’ di quella rudezza sia rimasta appiccicata addosso al signor Sgrunt, però a lui non importa, perché riesce a vedere oltre il pessimo carattere del suo grosso amico.

A proposito di pirati, nella scuola di Giustino ci sono tre bulli che si fanno chiamare la “ciurma” e si sono dati dei nomi da bucanieri (anche se non lo sono) che lo infastidiscono, oltre a infastidire tutti i gatti che trovano sulla loro strada.

I tre bulli fanno davvero paura al minuscolo Giustino…

Anche Sgrunt però ha un acerrimo nemico: un cowboy che si chiama Peldiferro e si comporta come se Monte Quiete fosse suo!

E (come in tutte le storie) prima o poi arriva la resa dei conti, il grosso (ex) pirata battezza Giustino con il piratesco nome di Cuordipatata e gli affida un’arma molto tagliente per combattere le sue paure: la fantasia.

Anche Sgrunt affronterà la sua ultima sfida in uno scontro epico fra un pirata e un cowboy (che poi sono due facce della stessa medaglia!).

Dinamico, divertente, incalzante, un libro/graphic novel che non rallenta mai e ci proietta direttamente a Monte Quiete in compagnia di Giustino e Sgrunt (345 abitanti e qualche gatto).

Una scelta grafica che oscilla fra l’albo illustrato e il fumetto dove parole e disegni si compensano alla perfezione. Notevole anche il cambio di colorazione: quando la storia parla di Sgrunt vediamo i colori freddi del mare in tempesta, quando invece entra in scena il cowboy le pagine si tingono di arancione, come la terra brulla delle Montagne Rocciose.

Questo libro è stampato con la font Leggimi, Leggimigraphic, Leggimiprima ®, carattere ad alta leggibilità Sinnos.

H!

www.sinnos.org/

(immagine: la copertina del libro)

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.