Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

SETTE CHIAVI PER APRIRE I SOGNI

SETTE CHIAVI PER APRIRE I SOGNI

di Alfredo Gómez Cerdá

illustrazioni di David Pintor

Kalandraka, 2020

a partire da 10 anni

Sette grandi autori per ragazzi, sette racconti in bilico fra realtà e fantasia.

Gianni Rodari, Tomi Ungerer, Astrid Lindgren, Juan Farias, Cristine Nöstlinger, Roald Dahl e Gloria Fuertes sono le “chiavi” individuate dall’autore, sette scrittori per ragazzi che vanno letti almeno una volta nella vita.

Ma questo non è un libro che parla di libri di altri autori, non è un elenco di opere che hanno sfidato il tempo, questo è un libro che parla di sogni e di realtà “possibili”.

Attraverso sette racconti Gómez Cerdá ci svela sette storie legate ai personaggi che ho citato sopra ma… sono storie inventate? Sono storie vere? E se sono vere, cosa è romanzato e cosa fa parte della realtà?

Sicuramente sono sette storie “vissute” da sette grandi funamboli che per tuttala vita hanno saputo camminare sul filo che divide la realtà dalla fantasia.

Giriamo pagina e saltiamo nel 1968, quando Gianni Rodari si recò in visita ad una scuola fra Perugia e Foligno e, durante il suo intervento con le classi riunite per accoglierlo, si accorse che non c’era una lavagna su cui disegnare, così disegnò una finestra nell’aria (una finestra che si poteva aprire!). Quello che sembrava un semplice gesto però per qualcuno aprì la porta anzi, la finestra, di un mondo tutto nuovo.

Un giorno in cui Astrid Lindgren era già molto vecchia si accorse di aver scritto qualcosa di più di un libro per bambini: “Pippi Calzelunghe” per tutti coloro che l’avevano letta e amata non era solo un personaggio di carta, insieme alle parole del libro avevano assorbito il suo messaggio di libertà e, durante una manifestazione in una fabbrica occupata, quelle trecce rosse divennero il simbolo della protesta.

Tomi Ungerer all’apice del suo successo come scrittore e illustratore di libri per bambini per un periodo ricevette delle “strane” telefonate dai suoi fan che gli giuravano di aver visto i personaggi spostarsi da un libro all’altro.

E poi, Roald Dahl ha veramente incontrato un vampiro (o meglio, una vampira)? Di sicuro qualcuno negli anni Quaranta ha visto l’autore de “La fabbrica di Ciccololato” proprio in Transilvania…

Sono storie vere?

Sono storie Inventate?

Oppure sono storie che “potrebbero” essere vere in una dimensione diversa?

Sicuramente chi ha dedicato la vita alle fiabe e ai romanzi ha vissuto delle avventure incredibili dentro e fuori la dalla sua testa!

Un bellissimo libro per sognare un po’ proprio sugli autori che ci hanno fatto sognare, con i ritratti degli scrittori abilmente caratterizzati da David Pintor.

H!

www.kalandraka.com/

(immagine: la copertina del libro)

INSTAGRAM: instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*