Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

Selvaggio come te

“Selvaggio come te”

di Gauthier David

illustrazioni di Claire de Gastold

Terre di mezzo, 2020

(a partire da 4 anni)

Lea è stata invitata alla festa del suo amico Zach, ma non ha niente da mettersi!

L’invito è chiaro: deve andar alla festa con un costume da animale. Però l’unico costume da animale che possiede Lea lo ha rosicchiato il gatto.

Così decide di indossare la coperta morbida e pelosa dal divano, usa due cuscini per fare le zampe e su un piatto di carta disegna il muso di un orso.

Ora Lea è pronta per andare alla festa: Lea è un vero orso.

Per fare prima taglia per il bosco e fa un incontro molto strano: un bambino silenzioso comincia a giocare con lei, ma non è solo, nel bosco ci sono moltissimi bambini che si arrampicano sugli alberi e corrono dappertutto, però non rispondono ai saluti di Lea. Che maleducati.

Lea alla fine si dirige alla festa dove tutti i suoi amici sono “vestiti” da animali.

Però alla festa arrivano anche i bambini silenziosi. Effettivamente sono un po’ strani e confusionari, e nessuno li ha invitati, però quando si tratta di giocare i cuccioli non hanno bisogno di parole e si divertono tantissimo.

Poi, dopo aver giocato tutto il giorno gli invitati a sorpresa corrono tutti insieme verso il bosco, mentre Lea torna a casa e, lentamente, si toglie il suo costume da orso tornando ad essere se stessa.

Ma cosa è successo?

Perché quei bambini sono scappati verso il bosco? Come mai non hanno mangiato la torta? Erano veramente dei bambini? Oppure avevano un “costume” anche loro?

Ed ecco un libro che parla di una festa di bambini con un fantastico finale a sorpresa!

Quando Lea si traveste da orso diventa veramente un orso, e noi la vediamo così… ma quei bambini? Erano “solo” dei bambini?

Un albo splendidamente illustrato con una storia capovolta che vi farà apprezzare l’incredibile finale (che non vi racconto, perché dovete leggerlo!).

H!

www.terre.it

(immagine: la copertina del libro)

INSTAGRAM: instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.