Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

Prima c’erano i dinosauri

“Prima c’erano i dinosauri”

di Gek Tessaro

Edizioni Lapis, 2018

(3 – 4 – 5 anni)

All’inizio era una gran confusione, il mondo era un gran “scarabocchio”, non era il mondo che siamo abituati a vedere oggi.

In quel caos primordiale le piante furono le prime a fare capolino fuori dalle pozze d’acqua poi, da un piccolo uovo, nacque un dinosauro: gigantesco e maestoso che con la sua mole spaventava tutti gli altri. Ma era un dinosauro erbivoro capace solo di nutrirsi di verdura.

Ed è proprio questo dinosauro che ci parla (in rima) e ci racconta come si viveva nel suo mondo, pieno di differenze, primordiale, ma sicuramente meno “incasinato” di quello odierno.

C’erano dinosauri di tutti i tipi: erbivori, carnivori, pericolosi e meno pericolosi, quelli che avevano imparato ad arrampicarsi sugli alberi e quelli col collo così lungo da non sapere dove fosse la loro testa! Non c’era ancora il linguaggio e (a dirla tutta) la maggior parte di loro aveva il cervello di un pollo, ma si imparavano tante cose utili, come a sfuggire ai prepotenti o come comunicare usando solo i versi.

Non c’erano scuole, non c’erano maestri, ma, mentre i continenti si spostavano, i dinosauri si adattavano alla natura in continuo mutamento e imparavano a vivere in quella terra ancora incontaminata.

Un altro splendido libro firmato da Gek Tessaro che offre uno spunto di riflessione odierno utilizzando la metafora di un mondo antico (oltre ad offrirci un meraviglioso tripudio di illustrazioni a tutta pagina).

Certamente quando c’erano i dinosauri tutto era più semplice, si seguivano le leggi della natura e si imparavano tante cose dagli errori propri e da quelli altrui. Anche l’intelligenza non era molto sviluppata in quei bestioni che ragionavano con denti e artigli, ma sicuramente era un mondo più genuino che sopravviveva con poche, semplici, regole.

Quindi l’autore si domanda: oggi che abbiamo praticamente tutto, abbiamo esplorato tutto e sappiamo tutto, perché non siamo più in grado di vivere in armonia con noi stessi e con la natura?

Alla fine del libro una pagina bianca invita il lettore a disegnare il proprio nuovo mondo.

H!

(immagine: la copertina del libro)

www.edizionilapis.it/it

twitter.com/rosicchialibri

instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.