Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

PAPA’, LA MELA E IL VERME ROCK!

PAPA’, LA MELA E IL VERME ROCK!

di Craig Smith

illustrazioni di Scott Tulloch

Caissa Italia, 2013

a partire da 3 anni

Questa è una storia rock.

Una vera storia rock, perché il testo è ritmato proprio come una canzone!

Papà zebra mangia una mela. Fin qui niente di strano, addenta il frutto con i suoi dentoni ma… dentro la mela c’è un VERME ROCK.

“Era peloso, era vivace, era bello grasso e succulento…” (decisamente un verme rock!).

Dopo aver ingurgitato la mela con il verme papà zebra sta male! Gli fa male la pancia e nemmeno un bacio di mamma zebra sembra aiutarlo anzi, si sente addirittura peggio! Intanto il verme rock passeggia nel suo stomaco…

E adesso?

Bisogna chiamare un’ambulanza (elefante) e farlo visitare da dei dottori (scimmie) per curare il mal di pancia di papà zebra.

La radiografia non mente: nella pancia di papà zebra c’è il verme rock (e un torsolo di mela), occorre presto una medicina. Però deve essere una medicina miracolosa: il verme va… ESPULSO!

Papà zebra si trova davvero in una situazione complicata: la sua golosità gli ha fatto ingoiare un verme rock, e il verme non è molto felice di essere finito nella sua pancia e non è nemmeno tanto DIGERIBILE.

Quindi a suon di musica e di ripetizioni i preparatissimi dottori somministrano una potente medicina a papà zebra. Il finale lo potete immaginare, ma se non immaginate è una SORPRESA!

Il morale di questa favola? Mangia pure le mele, ma non mangiarti il verme rock, perché la golosità a volte fa brutti scherzi…

Come ho detto un racconto che si basa sulla ripetizione e sul ritmo, infatti viene voglia di canticchiarlo mentre lo si legge, ma anche su una situazione surreale amplificata dalle splendide illustrazioni tridimensionali di Scott Tulloch.

Se vi piacciono le zebre, le mele e i vermi rock questo è il libro che fa per voi.

“Era peloso, era vivace, era bello grasso e succulento. Papà si è mangiato una mela con dentro un verme rock”.

H!

www.caissa.it/

(immagine: la copertina del libro)

INSTAGRAM: instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*