Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

NEBBIA

NEBBIA

di Marta Palazzesi

Il castoro, 2019

a partire da 11 anni

Clay è un “mudlark” (allodola del fango) e vive per strada nella Londra di fine Ottocento. E’ uno dei tanti ragazzini che scavano nel fango depositato dal Tamigi per trovare piccoli tesori da vendere per “tirare avanti”.

Clay è un orfano che però ha avuto la fortuna di essere cresciuto da un grande mentore, il Vecchio Sal, che gli ha insegnato a leggere e tutto quello che sa.

Un giorno Clay e i suoi compagni (Tod e Nuccky) trovano un mazzo di tarocchi ancora ben conservato sulle rive del fiume e proprio Clay si occupa di trovare il cliente perfetto per fare un buon affare. L’occasione si presenta quando vede una vecchia zingara (una “didicoy”) durante la parata del Mirabolante Circo Smith & Sparrow appena arrivato in città. Intrufolarsi nel circo è facile, un po’ meno facile e riuscire vedere la loro attrazione principale: un lupo, l’ultimo lupo d’Inghilterra

Così Clay conosce Ollie (Olivia), la nipote della vecchia zingara che gli mostra quell’animale meraviglioso dal pelo argentato e gli occhi d’ambra (che lui istintivamente chiama Nebbia). Il lupo è costretto in una gabbia e maltrattato dagli addestratori, così Clay decide che deve liberare quell’animale meraviglioso dalla schiavitù.

Ovviamente il piano non è semplice: il lupo è un pericoloso animale selvaggio, ma la testardaggine di Clay (che si avvale dell’aiuto di Ollie) lo fa tentare tante volte, fino a quando non guadagna la fiducia di Nebbia.

Però gli addestratori fanno di tutto per spezzare l’orgoglio dell’animale che ad un certo punto scompare.

Che fine ha fatto Nebbia?

Un bellissimo romanzo storico nello sfondo di una Londra di fine Ottocento descritta con poche, rapide pennellate, che ci fa comprendere meglio delle figure che fanno solo da sfondo ai romanzi e ai film ambientati in questo periodo storico: le allodole del fango.

Clay si descrive in prima persona e racconta la sua vita sulle rive del Tamigi, le rivalità con altre bande con cui si sono spartiti il territorio, la paura di finire fra le mani dalle Venerande Dame della Santissima Carità o -peggio- la paura di essere catturati dagli uomini delle fabbriche che rapiscono i bambini perché le loro piccole dita sono perfette per lavorare al telaio.

Un mondo difficile dove Clay è costretto continuamente a scegliere se fare la cosa giusta o quella che gli conviene. Un mondo dove la bellezza di un animale selvatico come Nebbia non è in armonia, quindi il lupo va salvato, va “tirato fuori dal fango” anche lui e restituito alla vita che gli appartiene di diritto.

Un’amicizia silenziosa fra un ragazzo e un lupo che vi appassionerà.

H!

editriceilcastoro.it/

(immagine: la copertina del libro)

INSTAGRAM: instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*