Categorie  SEGNALA ROSICCHIA SUGGERISCI

LE RANE DI NATALE

C’è tempo fino al 4 dicembre per aiutare chi ha più bisogno (anche vicino a noi) sostenendo un progetto con raccolta fondi e premi a favore dell’infanzia attraverso la scrittura e la lettura dei libri

Il premio “Storia di Natale” dal 1995 raccoglie i migliori racconti natalizi non solo dei grandi autori ma anche degli alunni delle scuole primarie di tutta Italia e quest’anno lancia una campagna di raccolta fondi per sostenere il progetto Unicef “Acqua e igiene nelle scuole” in Tanzania e realizzare l’antologia dei racconti dei giovani scrittori selezionati dalla giuria.
Fino al 4 dicembre sul portale di crowdfunding Eppela

https://www.eppela.com/it/projects/15920-storia-di-natale-un-premio-che-aiuta-i-bambini

si potranno donare dai 5 euro in su scegliendo, a seconda dell’importo destinato al progetto, fino a 9 ricompense fra le quali una donazione di libri per una classe di una scuola italiana di propria scelta.

ll premio “Storia di Natale” è nato – per primo in Italia – dall’idea che il Natale sia nel cuore di tutti, al di là dell’età, delle convinzioni religiose e della nazionalità. Il premio ha due sezioni: una aperta a tutti (in cui sono stati premiati autori del calibro di Roberto Piumini, Vivian Lamarque, Guido Quarzo, Anna Lavatelli, poi pubblicati nella collana “Le rane piccole” di Interlinea) e una riservata alla scuola primaria, a cui partecipano ogni anno centinaia di classi da tutta l’Italia.
I migliori racconti dei bambini vengono poi raccolti in un’antologia che viene distribuita gratuitamente in tutte le scuole d’Italia e durante la cerimonia di premiazione finale, che avviene a dicembre nel Comune di Romagnano Sesia, con una serie di eventi collaterali (laboratori, incontri con l’autore, spettacoli, mostre, concerti) dedicati al Natale e indirizzati ai bambini.

Lo scopo della raccolta fondi è quella di realizzare l’antologia dei racconti dei bambini e di raccogliere fondi per Unicef: dei 10000 euro che si spera di raccogliere per il progetto, la metà andranno al progetto “Acqua e igiene nelle scuole” in Tanzania di Unicef.

I protagonisti del progetto sono il Comune di Romagnano Sesia, la casa editrice Interlinea con la collana per bambini Le rane, la Regione Piemonte, la rivista di letteratura per l’infanzia “Andersen”, ATL di Novara, le biblioteche dei Comuni coinvolti (Novara, Romagnano Sesia, Ghemme, Sizzano, Prato Sesia), l’Istituto Comprensivo Curioni di Romagnano Sesia, il portale Juniorlibri.it e Unicef.

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.