Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

Le amiche che vorresti e dove trovarle

“Le amiche che vorresti e dove trovarle”

di Beatrice Masini

ritratti di Fabian Negrin

Giunti, 2019

(a partire da 10 anni)

Ventidue ritratti femminili.

Ventidue amiche che, almeno una volta nella vita (in un momento preciso) avremmo voluto al nostro fianco per affrontare i piccoli grandi ostacoli che ci facevano inciampare.

Sono ventidue amiche contenute nei libri, quelle che ci hanno tenuto compagnia per la durata di un romanzo, che ci passeggiano ancora nella testa dopo la parola FINE.

Sono bambine, fanciulle e donne di carta descritte così bene che vorremmo averle conosciute, ma possiamo sempre farlo leggendole sulle pagine dei libri che le hanno rese celebri in tutto il mondo.

In questo testo con le meravigliose illustrazioni di Fabian Negrin incontriamo ancora una volta tutte quelle eroine che ci hanno fatto sognare, emozionare, arrabbiare… inoltre (perché no) impariamo a conoscerne altre.

La splendida penna di Beatrice Masini non poteva che restituirci i loro pensieri infilati fra le parole che descrivono intimamente queste figure femminili protagoniste assolute dei loro racconti e dei loro romanzi.

Si comincia con Mary, la protagonista de “Il giardino segreto”, una bambina scaraventata dal tepore dell’India alla nebbia della campagna inglese che è decisamente contrariata, chi non lo sarebbe?

Poi scivoliamo nelle storie di eroine, bambine, donne capricciose o traboccanti d’amore che (molto spesso) hanno messo in ombra ai loro coprotagonisti maschili.

Sharazad con le sue storie ha fermato un assassino, Marianna -la Perla di Labuan- ha sposato un pirata e Orlando ha addirittura cambiato sesso (da uomo a donna) durante la sua straordinaria evoluzione.

Ma ci sono anche piccole donne come Jo March, Lavinia, Matilde, Calpurnia e Pippi Calzelunghe che hanno insegnato alle bambine ad essere diverse, a desiderare di essere diverse, perché si può essere diverse, perché si deve!

Tutte figure femminili nate dentro i loro romanzi e che ne sono uscite perché ognuna rappresenta qualcosa: un esempio, un modo di essere, una parola (pensate solo alla parola “bovarismo” che è stata coniata sulle fantasticherie di “Madame Bovary”). Donne con cui vorremmo conversare per conoscere il loro personalissimo punto di vista (e in questo sono bravissime!) su qualsiasi argomento.

Un problema di autostima? Domandate a Susan/Stargirl (la ragazza che ci sorride dalla copertina).

Mancanza di coraggio? Potete ispirarvi a Bradamante.

Il vostro amore non è perfetto? Chi meglio di Jane Eyre vi saprà spiegare cos’è l’amore assoluto?

Ventidue ritratti di parole e immagini, un libro che dovete assolutamente sfogliare per ricordarvi di tutte quelle eroine che vi hanno tenuto compagnia con le loro storie e le loro scelte coraggiose, e che saranno sempre fra quelle pagine a raccontarsi come il primo giorno, perché, come dice Beatrice Masini, “Il bello dei personaggi dei libri è che non crescono”.

Le “amiche che vorresti” si trovano nei libri…

www.giunti.it/catalogo/categoria/bambini-e-ragazzi

(immagine: la copertina del libro)

INSTAGRAM: instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.