Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

LA PREMIATA BANDA DEI PANDA IN MUTANDA

LA PREMIATA BANDA DEI PANDA IN MUTANDA

di Luca Tozzi

illustrazioni di Sara Carpani

Pulce Edizioni, 2021

a partire da 4 anni

stampatello maiuscolo

Tanto tempo fa i panda era degli orsi tutti neri.

Davvero?

Sicuro!

E poi?

E poi questo libro vi spiega cosa è successo!

Tanto tempo fa c’erano tre panda neri come la notte (Pando, Pendo e Pondo) perennemente affamati e… un po’ ladri.

Un giorno i tre plantigradi decidono di rubare il drago di giada del Gran Khan, l’imperatore di tutta la Cina.

Per farlo però si devono mascherare e decidono di coprire in parte la loro pelliccia nera con delle mutande e delle maschere bianche (così il pelo nero spicca ancora di più). Poi devono prepararsi a scalare un’altissima montagna in cima alla quale si trova il palazzo reale.

Però i tre orsi si mettono subito nei guai attirando l’attenzione di un vecchio macaco e di una delle guardie del palazzo che li inseguono sulla montagna.

Mentre assistiamo alla rocambolesca arrampicata verticale dei tre panda in fuga, il drago di giada viene rubato veramente da una mano sconosciuta… ma chi è il ladro misterioso?

Non c’è tempo da perdere: il macaco e la guardia inseguono gli orsi, mentre le altre guardie insieme al Khan cercano di acciuffare l’abile ladro.

Cosa succederà?

Una divertentissima storia in rima e stampatello maiuscolo che “spiega” come mai i panda sono bianchi e neri, e lo fa raccontando un aneddoto surreale ma (perché no?) plausibile!

Sappiate comunque che da quel giorno in cui il drago di giada venne rubato (e recuperato) i panda diventarono bianche e neri, e l’imperatore fece in modo che non gli mancasse mai una grande quantità di bambù.

Un racconto pieno di suspense che vi terrà incollati fino all’ultima pagina.

Infine troverete molto gustosi gli sguardi all’inizio e alla fine del libro “animati” dai personaggi che conoscerete nel racconto.

H!

www.pulceedizioni.it/

(immagine: la copertina del libro)

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.