Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

LA LEGGENDA DELLA FENICE

LA LEGGENDA DELLA FENICE

di Yang Fan, Zang Xu, Su Wenhao, Guo Yihong, Ran Debo

Errekappa edizioni, 2021

a partire da 5 anni

“Donare senza ricordare

ricevere senza dimenticare”.

(Yang Fan).

La Fenice è il più bello degli uccelli, ma è sempre stato così?

Una volta il suo piumaggio non era variopinto, anzi era un uccello piuttosto comune, allora cosa è successo per trasformarlo nell’animale leggendario che tutti conosciamo?

Ce lo racconta un’antica fiaba popolare cinese (maestosamente illustrata) che narra proprio come la Fenice è diventato un animale magnifico e perché ogni anno gli uccelli si riuniscono nel Giorno dei Cento Uccelli che Onorano la Fenice per rendergli omaggio.

Questa storia comincia con un bambino, Tuanzi, che rimasto a casa da solo insieme al suo cagnolino Wangwang, si ritrova catapultato per magia in un paesaggio molto simile ad una stampa cinese con gli orizzonti dai toni delicati e gli animali dolcemente allungati.

Wangwang si trasforma in un elegante leone rosso e in volo porta Tuanzi al di sopra delle nuvole, fino ad un’antica città.

Il bambino rimane affascinato dal quel luogo e, mentre osserva le lanterne galleggiare nell’aria, incontra un airone bianco che sta viaggiando per raggiungere la Fenice. L’airone racconta a Tuanzi la storia di come la Fenice viene onorata ogni anno dagli gli uccelli che le rendono omaggio perché senza di lei non vivrebbero in una ritrovata armonia.

La Fenice infatti ha salvato tutti gli animali da un rigido inverno e, grazie alla loro gratitudine, ha avuto come ricompensa un piumaggio meraviglioso.

Un libro antico che parla di argomenti universali: la generosità e la gratitudine.

La Fenice (come la formica di Esopo) all’inizio di questa storia è un uccello semplice che raccoglie semi e bacche mentre gli altri uccelli sono occupati a gareggiare fra di loro per il piumaggio più bello. Ma l’estate non è destinata a durare per sempre e un incendio distrugge la foresta.

Gli animali così scoprono che l’umiltà della Fenice è pari solo alla sua generosità, e tutti gli uccelli, una volta appresa la lezione, non possono che mostrarsi grati.

Un albo illustrato con disegni delicatissimi che richiamano le antiche stampe cinesi, soprattutto dove le pagine si aprono svelando un immenso cielo color albicocca, un racconto che arriva da lontano per celebrare la generosità attraverso la bellezza, perché la bellezza è la somma di tutte le qualità.

Questo libro incantevole ha vinto il concorso per illustratori Key Colors Competition Cina 2019.

H!

errekappa.net/

(immagine: la copertina del libro)

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.