Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

LA GIOVANNA NEL BOSCO

LA GIOVANNA NEL BOSCO

di Cristina Làstrego & Francesco Testa

Gallucci, 2021 (prima edizione 1979)

a partire da 6 anni

stampatello maiuscolo

Finalmente in una veste grafica tutta nuova ecco il capolavoro degli autori gli autori piemontesi Cristina Làstrego e Francesco Testa, che hanno fatto sognare generazioni di bambini.

Un grande albo illustrato che restituisce tutti i colori (e le dimensioni) a Giovanna e il drago Tommasone.

“La Giovanna nel bosco” fa parte di una lunga serie di racconti con protagonisti la bambina Giovanna, il drago rosso Tommasone e il cane Ciccio, che negli anni Settanta ha trovato il suo spazio prima sul “Corriere dei Piccoli” e poi in grandi albi colorati.

Le avventure di Giovanna e Tommasone sono fantastiche ma anche coraggiose: la bambina non ha paura di nulla, il piccolo cane Ciccio è davvero un monello e il grosso drago rosso è molto timido… fino a quando (come tutti i draghi) non si arrabbia!

Come dicevo sopra, finalmente l’albo illustrato di una delle avventure più belle di Giovanna e Tommasone è stato ripubblicato da Gallucci che l’ha letteralmente “strappato” dallo scaffale dei fuori catalogo.

Gustatevi questi queste grandi pagine fitte di disegni che cominciano proprio quando Giovanna dopo essersi lavata i denti si corica sperando di sognare.

Il sonno arriva presto e si porta dietro un sogno bellissimo dove la bambina è una dama medioevale che passeggia nel bosco (attenzione: anche Ciccio sogna con lei).

Nel mezzo del bosco c’è un grosso albero con una porta. Chi può vivere in quel luogo magico? Ovviamente il Drago Tommasone, il quale offre a Giovanna e Ciccio ogni leccornia che è riuscito a cucinare, ma mancano le more: bisogna proprio andare a coglierle.

Nel fitto del bosco però c’è il barone Gualtiero (un cavaliere con tanto di armatura a “becco di passero”) che vuole far prigioniero Tommasone e catturare la Giovanna!

Il drago viene catturato ma la bambina riesce a scappare e incontra la fata Camilla che le fa un dono davvero speciale: la Coperta di Sogno, una coperta magica che serve a fare dei sogni che risolvono ogni cosa.

Così Giovanna mentre sta sognando grazie alla coperta crea un sogno dentro al suo sogno e trova la soluzione per liberare il drago.

Il barone Gualtiero viene messo in fuga (non senza ridicolizzarlo un po’. perché i cattivi devono essere ridicoli), ma promette di tornare e, quando Giovanna si sveglia, è già ora di andare a scuola!

Un vero classico della letteratura per l’infanzia “La Giovanna nel bosco” non invecchia mai proprio grazie al suo tono scanzonato, i suoi disegni fitti di dettagli e alla storia di un’amicizia nata in un sogno, perché è proprio attraverso la dimensione dei sogni che tutto diventa possibile.

Giovanna poi non è una fragile principessa da salvare, ma una bambina coraggiosa che non ha filtri e sa fare la cosa giusta, così si impegna al massimo per aiutare i suoi amici.

Giovanna è un’eroina che non invecchierà mai!

Quelle di Làstrego e Testa sono storie con personaggi tridimensionali che hanno appassionato e appassionano ancora migliaia di bambini, la loro è un’illustrazione riconoscibile e dalle fitte ombre graffiate con l’impostazione del fumetto ad ampio respiro.

Nel 2002 Giovanna e Tommasone sono diventati anche i protagonisti di una serie animata: “I sogni di Giovanna” frutto di una produzione fra Rai Fiction e Lastrego & Testa Multimedia.

H!

www.galluccieditore.com/

(immagine: la copertina del libro)

INSTAGRAM: instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.