Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

Ipse Dixit – Citazioni famose per fare bella figura

“Ipse Dixit – Citazioni famose per fare bella figura”

di Jacopo Olivieri

illustrazioni di David Pintor

Einaudi Ragazzi, 2019

(9 – 10 anni)

Dopo il grande successo di “Latin Lover” un altro (meraviglioso) libro che ci accompagna nei detti che sono entrati a far parte del nostro quotidiano.

Quaranta (brevissime) frasi celebri che almeno una volta nella vita abbiamo pronunciato o abbiamo sentito pronunciare, quaranta frasi che fra queste pagine vengono spiegate ad una ad una: chi le ha pronunciate? Quale evento ha scatenato quel modo di dire? Chi ha scritto quella frase famosa?

Grazie a questo libro non avrete più dubbi, scoprirete tutto, ma proprio tutto, sulle frasi e sulle citazioni che usate ogni giorno per fare bella figura.

Quindi APRITI SESAMO e cominciamo: “ERA UNA NOTTE BUIA E TEMPESTOSA…” la frase resa celebre da Snoopy altri non è che l’incipit ampolloso di un vero e proprio romanzo dell’Ottocento: “Paul Clifford” di Edward Bulwer-Litton (e con questa citazione la bella figura è assicurata!).

Frasi pescate dalla letteratura sono anche “ESSERE O NON ESSERE QUESTO E’ IL PROBLEMA” (William Shakespeare) oppure “DOMANI E’ UN ALTRO GIORNO” (Margaret Mitchell), ma il nostro linguaggio quotidiano non ha preso solo spunto dai grandi autori per abbellirsi di citazioni o di esempi, ha anche scomodato i grandi personaggi storici, il cinema e i detti popolari.

Così scopriamo che Carlo Magno (sì proprio quello del Sacro Romano Impero) era un po’ rozzo e quando si dice fare le cose ALLA CARLONA ci si riferisce proprio al grande imperatore. Rimanendo in tema di “cesari”, prima di Carlo Magno, il sintetico Giulio Cesare non peccava certo di umiltà quando disse VENI VIDI VICI (ovvio, lui era Cesare, se lo poteva permettere).

A questo punto HOUSTON ABBIAMO UN PROBLEMA! facciamo un salto nel tempo e atterriamo nel più recente 1970 quando la terza missione Apollo verso la Luna subì un’avaria, oggi questa frase è famosissima anche grazie al film con Tom Hanks del 1995 e sottolinea in modo scherzoso una difficoltà imprevista.

Storia, cinema, letteratura, ma… la musica? Anche le canzoni hanno disseminato il linguaggio comune con frasi che citiamo ogni giorno. In questo libro ne troverete una, forse la più importante: GIVE PEACE A CHANGE (diamo una possibilità alla pace), che cantavano John Lennon e Yoko Ono nel 1969 durante la loro protesta non violenta contro la guerra del Vietnam.

Ogni modo di dire che usiamo ad un certo punto della storia è diventato “virale” e queste pagine vi raccontano il come e il quando, in ogni pagina troverete una frase, la sua spiegazione e un’illustrazione divertente che “fotografa” il momento in cui la frase è stata pronunciata (o è diventata famosa).

Questo libro vi piacerà da matti, CI METTO LA MANO SUL FUOCO.

H!

(immagine: la copertina del libro)

www.edizioniel.com

twitter.com/rosicchialibri

instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.