Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

IL MONDO SOTTOSOPRA

IL MONDO SOTTOSOPRA

di Maddalena Schiavo

illustrazioni di Laura Zani

Storie Cucite, 2021

a partire da 5 anni

Cosa vuol dire che il mondo è SOTTOSOPRA?

Francesco è piuttosto disordinato, i grandi gli dicono che la sua stanza è SOTTOSOPRA, ma lui non ha voglia di mettere in ordine, ha solo voglia di giocare.

La parola SOTTOSOPRA ritorna spesso nella vita di Francesco: infatti i suoi genitori la usano per descrivere il mondo che è tutto in disordine, tutto SOTTOSOPRA, proprio come la stanza di Francesco!

Ma questo SOTTOSOPRA che cos’è?

Francesco decide di vederlo con i suoi occhi.

Vicino a casa scorre un ruscello, il bambino si siede a osservare l’acqua pulita, il mondo in quel posto sembra tranquillo, non c’è niente SOTTOSOPRA, ma poi incontra un pescatore che sta “rubando” i pesci al fiume. Il pescatore dice che per lui è solo un gioco, ma a Francesco non sembra una cosa corretta (non è una cosa dritta).

Lo stesso accade con un cacciatore che fa cadere a terra gli uccelli: così non va, gli uccelli appartengono all’aria!

Anche il domatore del circo che costringe gli animali a fare ciò che non vogliono sottrae qualcosa di bello alla terra.

Eppure sono tutti “giochi”.

Ma Francesco pensa che se a quelle persone piace giocare allora devono farlo veramente, magari giocando al suo gioco preferito: “facciamo finta”.

Se il pescatore diventa pesce, se il cacciatore diventa uccello e se il domatore muove le braccia come un direttore d’orchestra, il mondo SOTTOSOPRA ritrova il suo equilibrio e il gioco funziona! Tutti possono provare (almeno una volta) a invertire il proprio ruolo.

Un delicato albo illustrato, con immagini di ampio respiro, capace di spostare il punto di vista.

Se il mondo è SOTTOSOPRA Francesco pensa che bisogna “girarlo”, rimettere tutto al suo posto e il modo migliore per farlo è tornare bambini, riscoprire la voglia di giocare e di immedesimarsi in qualcos’altro (in qualcun altro).

Se gli equilibri sono cambiati è perché le cose non funzionano più, perché gli animali e le persone non sono giocattoli, e per scoprirlo occorre osservare tutto da una diversa prospettiva, quella di un bambino. Poi, quando la “magia” accade, sembra che ogni cosa sia tornata al suo posto.

Il messaggio alla fine è chiaro: bisogna prendere esempio dai bambini e dal loro inappellabile punto di vista per girare il mondo che è finito SOTTOSOPRA.

H!

www.storiecucite.it/

(immagine: la copertina del libro)

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.