Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

IL CASSETTO DEI RICORDI

IL CASSETTO DEI RICORDI

di Lorenza Farina

illustrazioni di Lucia Ricciardi

MIMebù, 2021

a partire da 5 anni

I cassetti sono dei contenitori davvero incredibili: possono contenere i sogni e possono contenere anche i ricordi (cose che non sono ancora accadute e cose che sono accadute ma non si vogliono dimenticare). Sono scomparti chiusi nella pancia di qualche mobile ai quali affidiamo il compito di custodi.

Isabella conserva i suoi ricordi nel cassetto della scrivania. Una mattina però nota che il suo cassetto dei ricordi è aperto.

Il suo tesoro è stato violato: è tutto in disordine e manca qualcosa… ma cosa?

Ogni oggetto si è mescolato con quello accanto: la foto della nonna è finita dentro l’astuccio delle matite e si è macchiata di colore, l’orsetto di pelouche è a testa in giù e le biglie come le conchiglie sono sparpagliate ovunque.

C’è ancora il quadrifoglio che Isabella ha raccolto con il nonno, il libretto di filastrocche invece si è nascosto dentro all’album dei disegni.

Eppure qualcosa manca.

C’è un ricordo che non si fa trovare e Isabella non riesce proprio a capire qual è.

Un ricordo fuggito senza lasciare traccia.

Eppure era il più importante, quello che le faceva battere il cuore, leggero e inafferrabile come il vento, sonoro come il suono di un campanello.

Dopo averlo cercato nella sua stanza e in tutta la casa Isabella scopre che il suo ricordo si è “nascosto” in giardino. A quel punto le basta chiudere gli occhi per riviverlo: il tempo di un battito di ciglia che racchiude in sé tantissimi istanti fatti di sole che splende, estate in bicicletta e profumo di salsedine.

E dopo aver vissuto ancora una volta il suo ricordo Isabella lo richiude nel cassetto per non perderlo più.

Un grande albo quadrato con le suggestive illustrazioni di Lucia Ricciardi che ci porta indietro nel tempo. Un tempo fatto di risate, di sole e di mare, un ricordo legato a qualcosa di piccolo ma molto importante.

Come tutti noi Isabella conserva degli oggetti che mantengono vivi i suoi ricordi e le basta guardare dentro il cassetto della scrivania per rivivere istanti preziosi intrappolati negli oggetti che hanno fatto parte di quei momenti.

Eppure c’è un ricordo che non vuole essere ricordato, qualcosa che le sfugge, ma è comunque dentro di lei. Qualcosa di prezioso che custodisce quel ricordo e si riforma nella sua mente con tutta la potenza dei giorni d’estate.

Un libro intenso e delicato, caratterizzato dai toni pastello (come i colori dei ricordi!), dove Lorenza Farina ha racchiuso proprio come in un cassetto un’abitudine comune a molti di circondarsi di oggetti legati ad un momento speciale, riempiendola di poesia.

I colori, i suoni, i profumi e gli oggetti hanno questo potere: sono scrigni che contengono i ricordi e possono farli affiorare alla mente con un incredibile realismo, per questo (come Isabella) ce li teniamo stretti.

H!

www.mimebu.it/

(immagine: la copertina del libro)

INSTAGRAM: instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.