Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

Gerald, stambecco gentile

“Gerald, stambecco gentile”

testo e illustrazioni di Philip Giordano

Lapis Edizioni, 2019

(4 – 5 – 6 anni)

C’era una volta una montagna altissima…

Ai piedi della montagna vivevano gli stambecchi che passavano le giornate a combattere incrociando le grandi corna. Tutti gli stambecchi tranne uno: Gerald.

Gerald ero uno stambecco gentile, a lui non interessavano i combattimenti aveva una montagna intera da esplorare! E lo faceva davvero: non voleva stare con il suo gregge, la bellezza della montagna lo aveva conquistato.

Così, spingendosi sempre più in alto, Gerald cominciò ad imparare.

Il corvo gli insegnava a evitare le rocce appuntite, la marmotta lo avvertiva dei pericoli, il gallo forcello gli faceva conoscere la neve… immerso in quel paesaggio straordinario Gerald era felice.

Un giorno però gli altri stambecchi ebbero bisogno di lui e delle sue conoscenze e lo stambecco gentile non si tirò indietro.

Gerald divenne famoso nel suo gregge, ma il suo cuore ormai era in cima alla montagna, immerso fra le nuvole: era quello il posto dove voleva stare.

Un libro fantastico dal formato alto, proprio come la montagna di Gerald. Le illustrazioni che mostrano montagne aguzze addolcite dalla curva delle sue corna, accompagnano tutte le emozioni dello stambecco gentile: il giallo del sole, il bianco della neve, il blu del cielo stellato… e aprono a lui e al lettore la vista su un mondo tutto nuovo.

Gerald è proprio “fuori dal gregge” è un sognatore, un poeta, un individuo che conosce le regole ma si convince di non seguirle, sceglie di andare oltre, sente che il suo animo è diverso e decide di assecondarlo.

Fuori dal gregge lo stambecco ha la facoltà di imparare cose che altrimenti non avrebbe mai appreso, Gerald si apre a tutte le possibilità e viene ricompensato.

Quello che ha imparato può essere insegnato alle nuove generazioni che un giorno potranno rincorrere i propri sogni.

E’ piuttosto insolito uno stambecco in un libro per bambini, ma solo un animale che si sa arrampicare poteva rappresentare al meglio la scalata verso i propri sogni.

Del resto, quando si esce dalla strada tracciata da qualcun altro la vista è sempre bellissima.

H!

www.facebook.com/lapis.edizioni/

(immagine: la copertina del libro)

INSTAGRAM: instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*