Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

ERA LA NOTTE PRIMA DI NATALE

ERA LA NOTTE PRIMA DI NATALE

UNA VISITA DA BABBO NATALE

di Clement C. Moore

illustrazioni di Jessie Willcox Smith

traduzione di Elisa Mazzoli

Pulce Edizioni, 2021

a partire da 4 anni

stampatello maiuscolo

“(…) cosa vidi allora io sulla neve bianca e fitta?

sette, otto, nove renne che trainavano una slitta.”

Una poesia del 1823 (A visit from St Nicholas) arrivata intatta fino a noi nell’edizione del 1912 con le illustrazioni di Jessie Willcox Smith.

Ma facciamo un passo indietro.

Clement C. Moore era un professore di letteratura orientale, nato a New York nel 1781, che scrisse questa poesia all’inizio dell’Ottocento. La poesia ben presto divenne una delle più lette al mondo e, per la prima volta, venne associato un bonario Santa Claus ai giorni di Natale e non più al 6 dicembre (giorno di San Nicola).

Infatti c’è anche chi sostiene che proprio grazie a questa poesia ha avuto origine la leggenda di Babbo Natale.

La notte prima di Natale la casa è silenziosa. Le calze erano appese sul camino e tutti dormono, tranne il padrone di casa, che viene svegliato da un gran rumore.

La luna appoggiata all’orizzonte illumina la vallata e sulla neve compare una slitta trainata da renne.

Le renne sono in grado di volare e sono condotte da un ometto rubicondo che, raggiunto il tetto, si cala dal camino (sporcandosi di fuliggine).

Il padrone di casa osserva in silenzio e senza paura quell’uomo simile a un elfo con le guance color ciliegia appena entrato in casa sua e intanto ce lo descrive (la prima descrizione di Babbo Natale!). Poi l’ometto riempie le calze di doni, si infila nuovamente nel camino e continua la sua corsa.

Una poesia in rima di una straordinaria semplicità. Poco importa se è Santa Claus (nella versione americana) o Babbo Natale (nella versione italiana) l’uomo dagli occhi brillanti che si cala dal camino, la magia si compie comunque!

Un piccolo gioiello riscoperto e ristampato in Italia da Pulce Edizioni.

Di questa poesia sono stati eseguiti anche degli adattamenti musicali, che l’hanno fatta diventare una celebre canzone natalizia.

Alla fine del libro troverete il testo inglese originale di Clement C. Moore.

Un perfetto regalo vintage.

H!

www.pulceedizioni.it/

(immagine: la copertina del libro)

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.