Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

DA SCIMMIA A SAPIENS / BREVE STORIA DELL’UMANITA’

DA SCIMMIA A SAPIENS

BREVE STORIA DELL’UMANITA’

di Bengt-Erik Engholm

illustrato da Jonna Björnstjerna

La nuova frontiera Junior, 2021

a partire da 8 anni

Un libro divertente per imparare la storia di tutte le storie, quella dell’umanità.

Un concentrato di evoluzioni, credenze, invenzioni, viaggi, scoperte, arte, spiritualità, pensieri, cultura, scrittura, religione e politica che hanno fatto parte (e fanno ancora parte) della “storia umana”.

Quando è comparso l’uomo sul nostro pianeta?

Che cos’è l’evoluzione?

Perché l’uomo si è evoluto a differenza di tutti gli altri animali?

Comincia con le risposte a queste domande il “viaggio” dell’Homo Sapiens sulla Terra e, anche se l’uomo la abita da pochissimo tempo, ha subito un’evoluzione velocissima che continua ancora oggi (a differenza di tutte le altre specie che sono vissute prima di lui).

Questo è potuto succedere soprattutto grazie alla capacità dei primi ominidi di camminare eretti, di avere dita prensili e di possedere un cervello molto più grande di tutti gli altri.

Poi il resto è arrivato di conseguenza: per i primi uomini è diventato più facile organizzarsi per cacciare, hanno scoperto il fuoco e costruito gli utensili, hanno sviluppato il concetto di proprietà, il linguaggio e il senso del tempo oltre a essersi “mescolati” tra di loro dando vita a individui sempre più forti.

I cacciatori-raccoglitori, nomadi si spostavano per seguire gli animali mentre i coltivatori avevano scoperto che seminare, raccogliere, conservare i semi e seminare nuovamente era un metodo migliore per far sopravvivere più individui.

Così l’uomo diventò stanziale e per la prima volta pensò al futuro (seminare e aspettare il raccolto costringeva a pianificare il tempo).

Dal linguaggio parlato al linguaggio scritto il passo era inevitabile e, con l’invenzione della scrittura, comparvero la matematica e la letteratura.

Quindi venne inventato il denaro, più precisamente le monete (e ancora più precisamente 2660 anni fa) e la storia dell’uomo cambiò ancora.

Poi mercanti, conquistatori e profeti fecero il resto: pensate che furono proprio queste tre “professioni” a gettare le basi del mondo come lo conosciamo oggi.

Nuovi mondi da esplorare, nuovi dei da chiamare in causa e nuove disparità sociali… e negli ultimi cinquecento anni l’umanità ha fatto un grosso balzo in avanti! Ma è felice? Siamo felici?

Sicuramente l’evoluzione continuerà a cambiarci, anche se non possiamo esercitare nessun influsso su di lei. Oggi possiamo modificare piante e animali, ma non possiamo ancora attribuirgli caratteristiche che non posseggono già. Però la paura di invecchiare e il desiderio di vivere per sempre non hanno mai abbandonato l’Homo Sapiens che, generazione dopo generazione, diventa sempre più vecchio.

Un libro che spiega con parole semplici (e divertentissimi fumetti) l’evoluzione umana, ma con un taglio un po’ diverso dal solito. Infatti man mano che la storia scorre, l’autore mette l’accento su come l’essere umano non è cambiato poi molto poiché commette sempre gli stessi errori nonostante abbia avuto trecentomila anni di evoluzione.

Una lettura scorrevole come una fiaba raccontata da due grandi autori svedesi.

H!

www.lanuovafrontiera.it/lnfj-libri/

(immagine: la copertina del libro)

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.