Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

CLIC E CLOC

CLIC E CLOC

di Estelle Billon-Spagnol

Nomos Edizioni, 2021

a partire da 4 anni

Un’amicizia può essere esclusiva?

Ve lo racconta l’autrice francese Estelle Billon-Spagnol con la storia di Clic e Cloc.

Clic e Cloc sono due uova blu in due nidi vicini che si schiudono un giorno di primavera. L’insolita vicinanza fra i due nidi ci fa capire che i pulcini diventeranno subito amici. Infatti dopo che le loro uova si sono aperte Clic e Cloc diventano NSEPARABILI, trasformandosi quasi in una cosa sola e, da quel momento, sarà impossibile incontrare Clic senza Cloc e improbabile vedere Cloc senza Clic.

Fino a quando… un mattino Clic non riesce a trovare Cloc!

Lo cerca dappertutto, chiede ai serpenti, alle tigri alle formiche, ma Cloc non si trova da nessuna parte.

Ma chi è Clic senza Cloc? Il grande uccello blu esiste veramente senza il suo amico (anche gli altri animali stentano a riconoscerlo!), eppure lui sa di essere Clic anche senza Cloc, ma si sente comunque spezzato.

Poi finalmente Clic trova Cloc: ma non è da solo, è insieme ad altri uccelli colorati e si sta divertendo tantissimo.

Questo significa che Cloc è felice anche senza Clic?

Com’è possibile?

Può esistere un mondo senza Clic e Cloc?

Certo che può esistere! Esistono infinite cose che si possono fare insieme pur restando amici, e presto se ne accorge anche Clic.

Spesso si tende a pensare all’amicizia come qualcosa di esclusivo, che appartiene solo a noi (i bambini poi sono molto selettivi quando si tratta di amicizia), ma si può essere amici anche se non si fa tutto insieme.

Clic ha imparato a guardarsi intorno senza il suo amico e si è sorpreso a vedere cose che prima non vedeva, viceversa Cloc ha scoperto che gli piace volare più in altro degli altri uccelli e, quando i due amici si ritrovano, hanno tantissime cose da raccontarsi.

Un libro tutto bianco dove spiccano solo i colori dei due uccelli: il celeste brillante di Cloc e il becco arcobaleno di Clic (e tutte le loro scoperte), così gli occhi non devono correre sulle pagine alla ricerca dei due protagonisti, perché questa scelta segnala visivamente al lettore la loro amicizia esclusiva. Ma questo delizioso albo illustrato non ci parla solo attraverso i colori, perché il testo onomatopeico (Clic, Cloc, cric, croc, ploc!) trasforma tutte le immagini in suoni.

Perfettissimo per la lettura ad alta voce.

H!

www.nomosedizioni.it/

Il Rosicchialibri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*