Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE A FUMETTI / I TRE MOSCHETTIERI A FUMETTI

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE A FUMETTI

adattamento di Russell Punter

disegni di Simona Bursi

I TRE MOSCHETTIERI A FUMETTI

adattamento di Russell Punter

disegni di Matteo Pincelli

Edizioni Usborne, 2020

a partire da 8 anni

Chi l’ha detto che un classico non può essere anche un… fumetto?

Anzi, due!

Edizioni Usborne presenta due nuovi volumi della sua collana di classici a fumetti adattati per ragazzi. Due grandi testi della letteratura mondiale: uno inglese e uno francese.

Così seguendo con precisione il testo originale Russell Punter ripropone per un pubblico più giovane “Alice nel Paese delle Meraviglie” di Lewis Carroll e “I tre moschettieri” di Alexandre Dumas (padre).

Torniamo quindi ancora una volta nel Paese delle Meraviglie insieme ad Alice che segue il Bianconiglio (un coniglio con il panciotto e l’orologio da taschino), ma questa volta ogni scena la possiamo leggere e vedere, infatti scorre come un film sotto i nostri occhi.

Alice cade nel buco vicino al prato dove poco prima era in compagnia di sua sorella e, quando pensa di essere arrivata al centro della terra, si trova in una stanza con una porticina, diventa gigante e poi piccolissima (mangiando un dolce e bevendo da una bottiglietta), fino a tuffarsi nella pozza creata dalle sue stesse lacrime. Poi finalmente entra nel Paese delle Meraviglie dove viene accolta da un topo, due granchi, un lorichetto, un’anatra, un aquilotto, un dodo, tre canarini, una gazza e la sua avventura continua in tutti quei luoghi che conosciamo bene: la piccola casa del Bianconiglio, il fungo del Brucaliffo, la casa della Duchessa, l’albero dello Stregatto, la tavola imbandita del Cappellaio Matto e il giardino della Regina di Cuori. Tutto fedele al testo originale con le filastrocche riportate in eleganti riquadri e i personaggi strambi vestiti elegantemente.

L’assurdità della storia di Alice inoltre è resa molto bene dall’illustratore che riempie le immagini di tantissimi dettagli e ogni volta stravolge la griglia del fumetto adattandola al racconto.

All’inizio della storia di Alice troverete anche la mappa del Paese delle Meraviglie, “Priva di qualsiasi scala e di nessuna utilità pratica per visitatore”.

Il romanzo di “cappa e spada” di Alexandre Dumas invece comincia proprio con il viaggio del giovane d’Artagnan dalle campagne francesi verso Parigi per parlare con Monsieur de Tréville e arruolarsi nei moschettieri del Re.

Però proprio all’inizio della sua permanenza parigina sfida a duello proprio quei tre moschettieri che diventeranno i suoi più grandi amici: Athos, Porto, e Aramis. Con loro vivrà diverse avventure sul filo della spada, fra le quali una più importante di tutte, raggiungere l’Inghilterra per recuperare i gioielli della Regina Anna ed evitare uno scandalo internazionale…

Anche qui il fumetto ci trasporta nella Francia del 1600 fra intrighi e combattimenti (ovviamente il romanzo è lunghissimo ma è stato adattato per una lettura più snella) con frasi brevi e un ritmo che non stanca mai.

Due fumetti (oggi si chiamano graphic novel) che offrono un primo approccio a due grandi classici dell’Ottocento, per lettori affamati e curiosi.

Alla fine dei libri troverete anche qualche cenno storico sugli autori e sui romanzi originali.

H!

www.usborne.it/

(immagine: le copertine dei fumetti)

INSTAGRAM: instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*