Categorie  ROSICCHIARECENSIONI

ADELAIDE IL CANGURO VOLANTE

ADELAIDE IL CANGURO VOLANTE

di Tomi Ungerer

LupoGuido, 2020

a partire da 4 anni

Adelaide è un canguro con le ali.

E’ proprio nata con le ali, con grande stupore dei suoi genitori.

Ma un canguro con le ali non può stare a terra, deve seguire la sua voglia di volare, così una volta diventata adulta e aver imparato a volare, Adelaide decide di seguire un aereo che passa in volo sopra l’outback.

Il canguro e il pilota viaggiano insieme per molto tempo visitando tanti posti diversi, ma il desiderio di Adelaide è quello di andare a Parigi e, salutato il pilota, il canguro si avventura nella città francese.

Arrivata a Parigi incontra Monsieur Marius che le dà una mano e la fa diventare una stella del suo spettacolo teatrale e, dopo poco, in città non si parlerà d’altro che del canguro con le ali!

Adelaide sempre grazie a Monsieur Marius visita le bellezze di Parigi: i musei e la cattedrale di Notre Dame, così impara che le creature alate non sono insolite nell’arte ed emanano grazia e bellezza, proprio come lei.

Adelaide a Parigi è felice, le manca solo un altro canguro… magari lo troverà allo zoo. Però lei è nata con un dono e non può fare a meno di usarlo per aiutare gli altri.

Un racconto delizioso che ci invita ad entrare nella storia di Adelaide, un canguro alato che non si sofferma sulla sua diversità, ma ne fa un punto di forza per inseguire i suoi sogni.

Così Adelaide viaggia e si stabilisce a Parigi dove trova la sua dimensione (e dove un canguro con le ali è meno insolito che nel deserto australiano!).

Un albo con pochissimi colori, fra i quali prevale il color senape della pelliccia di Adelaide, dove Ungerer è in grado di farci sembrare “normale”, anche un canguro alato! Infatti dopo qualche pagina non riusciamo più a pensare ad Adelaide separata dalle sue ali bianche!

Come tutti i personaggi del grande autore francese, Adelaide è gentile e la grazia con la quale si rivolge agli altri la fa amare subito dal lettore che entra dolcemente nel suo mondo fatto di scoperte, amici, arte e tanta bellezza.

Con grande naturalezza tutto l’insolito diventa “solito” nei libri di Ungerer, proprio come nella fantasia dei bambini a cui lui si è spesso ispirato.

L’infanzia infatti è una dimensione dove tutto è possibile e agisce secondo delle regole che vengono scritte (e riscritte) di volta in volta.

Così un canguro con le ali diventa una creatura reale, ed è bellissimo seguire il suo viaggio intorno al mondo, accompagnarla a Parigi, sapere che trova la fama, un grande amore e scoprire che usa le sue ali per qualcosa di più “alto”.

Ma alla fine non è importante a quale specie appartiene Adelaide, perché il messaggio di Ungerer è semplice: se hai le ali, usale!

H!

www.guidotommasi.it/lupo-guido

(immagine: la copertina del libro)

INSTAGRAM: instagram.com/ilrosicchialibri

Il Rosicchialibri

I commenti sono chiusi.